mercoledì 22 giugno 2011

Frutta e verdura di stagione: bontà a Km zero

Quante volte ci sentiamo dire che frutta e verdura fanno bene?
Una cosa è certa, l'estate la voglia di mangiare cose fresche e leggere è tanta e gli alimenti ricchi d'acqua aiutano il nostro corrpo a mantenersi idratato e a sopportare il caldo.
Vitamine, minerali e antiossidanti naturali: tutte sostanze preziose per mantenerci vitali e giovani... e frutta e verdura ne sono davvero colme!

Preferire frutta e verdura di stagione è una scelta che ci fa guadagnare su più fronti poiché spesso le primizie o i prodotti che arrivano dall'estero sono alterati nei loro cicli naturali di crescita: nel primo caso perché si "forza" la natura a darci dei frutti che non appartengono a particolari climi o stagioni, nell'altro perché il viaggio che fanno gli alimenti prima di arrivare nella nostra borsa della spesa è lungo e inevitabilmente i produttori devono modificare i processi di deterioramento della merce che altrimenti arriverebbe già rovinata.
Ora, io non sono certo un'esperta del settore ma è chiaro che sono necessari in entrambi casi dei trattamenti chimici su frutta e verdura che ne modifichino in qualche modo le tempistiche naturali di crescita e deterioramento.

Altro fatto da non sottovalutare è il prezzo! Le primizie  costano sempre di più dei prodotti di stagione.
Scegliere frutta e verdura di stagione significa spendere poco per prodotti sani e naturalmente ricchi di sostanze benefiche.

Se poi privilegiamo i prodotti biologici ci sono altri vantaggi: la sicurezza di mangiare qualcosa di davvero "pulito". Sgranocchiare una pesca con tutta la buccia ci farà assimilare ulteriori preziose sostanze che altrimenti getteremmo.

L'estate è una stagione davvero ricca di frutta deliziosa e bisogna approfittarne: ciliegie, meloni, angurie, pesche, albicocche, lamponi... e la verdura estiva? Pomodori, peperoni, zucchine, ravanelli, bietole, fagiolini, cipolle... ce n'è davvero per tutti i gusti!

Nessun commento:

Posta un commento