mercoledì 27 luglio 2011

Agosto e la cura del frutteto


La cura del frutteto, come dell'orto e del giardino, prevede tanto impegno e passione ma soprattutto tempismo! Per ogni mossa ci sono tempi e momenti adatti e precisi... vediamo allora quali sono i lavori che riguardano i nostri alberi da frutta nel mese di agosto.


In agosto si continua la potatura estiva. Vanno quindi asportati regolarmente i polloni (germogli) dalla base delle piante poiché gli sottraggono acqua ed energia.
Molto importante la potatura verde della vite:
per permettere ai grappoli di crescere e svilupparsi al meglio si cimano regolarmente i germogli e le femminelle a una distanza di 10 foglie dall'ultimo grappolo. Per una produzione di qualità, va effettuato il diradamento: sii eliminano i grappoli presenti in numero eccessivo, soprattutto se molto distanti dal ceppo. Infine, in prossimità della vendemmia, è necessario eliminare le foglie più vecchie.

Durante questo mese, si proseguono gli innesti a gemma o a scudetto su drupacee e rosacee (ciliegio, nespolo, mandorlo, pero, melo, susino) per consentire alla gemma innestata uno sviluppo più vigoroso rispetto alle gemme innestate in primavera.

Altro lavoro tipicamento estivo è quello di sostenere con dei pali a forcella le ramificazioni in pericolo per il carico eccessivo di frutta e prevenire la rottura dei rami.

In agosto si mette a dimora del fragoleto: si scelgono le piantine più sane con radici lunghe almeno 10 cm e, una volta terminata l'operazione (che è bene compiere durante le ore più fresche della giornata) si comprime bene il terreno e lo si annaffia per agevolare l'attaccatura delle radici.

Questo caldo e splendido mese ci permette di raccogliere mele, pere, albicocche, fragole, lamponi, nocciole, mandorle, mirtilli, more, pesche, susine e uva da tavola. Un bottino biologico di tutto rispetto!

Il tempo delle mele... mature: 
Se avete della frutta acerba che volete consumare subito usate questo suggerimento per accelerarne la maturazione: ponete in un sacchetto di plastica ben sigillato la frutta acerba insieme ad un paio di mele ben mature e in soli due giorni sarà pronta da gustare grazie all'etilene, gas naturale prodotto dalle mele stesse che saturerà in breve tempo il sacchetto e stimolerà naturalmente la traspirazione dei frutti parzialmente acerbi.
Fonte calendari lunare - Giunti

Nessun commento:

Posta un commento